La Bal Lumezzane sconfigge Casale e si giocherà la A1 con Cagliari

La formazione della Bal Lumezzane, a un passo dal ritorno in Serie A1. Da sinistra: Elisa Belleri (vice cap.), Eleonora Canovi, Anastasia Piangerelli, Rubina De Ponti, Alberto Paris (capitano), Ylena In-Albon, Chiara Catini e Nerina Bugatti, presidente Tennis Club Lumezzane (foto GAME)

Questo articolo è presentato da:

Tutto molto facile per la Bal Lumezzane nel primo turno dei play off per salire in A2. Contro la Società Canottieri Casale sono bastate meno di tre ore, sommando complessivamente la durata degli incontri, per avere la meglio e qualificarsi al turno decisivo, nel quale il team valgobbino affronterà Cagliari.

Ad aprire le danze ci ha pensato, come d’abitudine, la svizzera Ylena In Albon, che ha lasciato soltanto un gioco a Enola Chiesa. Epilogo analogo per l’altro singolare, nel quale Chiara Catini ha sconfitto senza grossi patemi Alessia Bellotti. Il punto che ha assegnato ufficialmente la vittoria alla Bal Lumezzane è arrivato grazie a Rubina De Ponti: la tennista del vivaio ha rifilato un doppio 6-0 ad Anita Luetti e ha sancito il 3-0, diventato poi 4-0 in virtù del forfait delle piemontesi nel doppio.

“Sapevamo di poter competere per il passaggio del turno” afferma Alberto Paris. “Le assenze tra le rivali hanno agevolato il nostro compito. In ogni caso le nostre ragazze sono state molto brave e stanno dimostrando di avere le carte in regola per ambire alla promozione”. Come detto l’ultimo ostacolo per le lumezzanesi è rappresentato dal Tc Cagliari. Domenica 5 si disputerà la gara d’andata sui campi veloci indoor del circolo valgobbino, mentre sette giorni più la sfida si trasferirà in Sardegna: per il salto di categoria biognerà vincere almeno cinque incontri.

RISULTATI
Primo turno play-off promozione
Bal Lumezzane b. Società Canottieri Casale 4-0
Ylena In-Albon (B) b. Enola Chiesa (C) 6-1 6-0, Chiara Catini (B) b. Alessia Bellotti (C) 6-3 6-2, Rubina De Ponti (B) b. Anita Luetti (C) 6-0 6-0, doppio non disputato.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *