Brescia porta ancora fortuna all’Italia: le azzurre e la Croazia si guadagnano la fase finale della Summer Cup

La formazione dell'Italia qualificata per la fase finale della Summer Cup by Dunlop. Da sinistra: Massimo Ogna (organizzatore), Gianni Capacchietti (organizzatore), Sofia Ferraris, Ludovica Casalino, Anna Nerelli, Alberto Tirelli (capitano) e Alberto Paris (organizzatore) (foto di Mattia Sassoli)

Questo articolo è presentato da:

’Italia ce l’ha fatta anche stavolta, confermando il ruolo di Brescia come città talismano. Ormai è una tradizione: da quando nel 2017 uno dei quattro appuntamenti di qualificazione per la fase finale della Summer Cup by Dunlop è approdato nel Bresciano, le azzurre sono sempre riuscite a conquistare un posto fra le migliori otto d’Europa, che dal 4 al 7 agosto si giocheranno ad Ajaccio (Corsica) il titolo continentale under 12 di Tennis Europe. Quest’anno le ragazze capitanate da Alberto Tirelli si sono meritate la possibilità grazie a una gran vittoria per 3-0 contro Israele, tutt’altro che scontata sia per il valore delle avversarie sia perché le rivali arrivavano da tre successi nelle altrettante sfide disputate nei giorni precedenti. Ma sul Campo 1 del Tennis Forza e Costanza 1911 (sede di via Signorini) si sono mostrate più forti le azzurre, in festa già al termine dei singolari. La giornata dell’Italia si è aperta subito in maniera positiva, grazie al successo della friulana Sofia Ferraris contro Ofir Manhard, frenata da un problema alla mano e incapace di andare oltre il 6-2 6-3 finale. Ma il vero miracolo l’ha fatto Anna Nerelli, a segno in una battaglia di tre ore contro Liza Richterman. La giocatrice israeliana sembrava in controllo della partita quando è salita sul 6-4 4-2, invece la battaglia doveva ancora iniziare. Lottando su ogni palla come se fosse l’ultima, la toscana l’ha riagganciata, poi ha dominato il tie-break (vinto addirittura per 7 punti a 0) e quindi è subito scappata via nel terzo set, fino a inginocchiarsi sulla terra battuta quando la rivale ha spedito largo il diritto che ha chiuso l’incontro, terminato per 4-6 7-6 6-2.

La nazionale azzurra ha poi completato l’opera siglando il definitivo 3-0 grazie al doppio, vinto per 6-2 6-3 da Ludovica Casalino e Sofia Ferraris contro il duo Richterman/Mulakandov. Insieme all’Italia e alle altre sei formazioni qualificate dagli eventi targati giocati in settimana a Rakovnik (Repubblica Ceca), Cabourg (Francia) e Gdynia (Polonia), ad Ajaccio ci sarà la nazionale della Croazia, unica capace di chiudere la competizione con quattro vittorie in altrettante giornate di gara. Il successo decisivo, è arrivato senza grandi difficoltà contro le rivali della Grecia, brave a chiudere fra le prime due nella fase a gironi ma incapaci di tener testa alle croate, davvero in palla nell’evento bresciano. Sofia Santos ha confermato la propria imbattibilità in singolare (ne ha vinti 4 su 4) superando con un doppio 6-1 Danai Margariti, e in seguito la sua connazionale Marta Džanic ha fatto esattamente lo stesso, lasciando giusto un paio di giochi in più a Lydia Panagiotidou (6-2 6-2 il punteggio finale). Per chiudere in bellezza le croate hanno poi vinto anche il doppio, con Brozina/Džanic passate per 5-4 4-1 su Christopoulou/Panagiotidou (a risultato acquisito si è giocato con la formula degli short set). Nella giornata conclusiva anche le finali per 5° e 7° posto: la prima è andata alla Bulgaria, a segno per 3-0 sul Portogallo; la seconda alla Turchia (3-0 ai Paesi Bassi).

I RISULTATI DI GIORNATA

SPAREGGI QUALIFICAZIONE
Italia b. Israele 3-0
Sofia Ferraris (Ita) b. Ofir Manhard (Isr) 6-2 6-3, Anna Nerelli (Ita) b. Liza Richterman (Isr) 4-6 7-6 6-2, Casalino/Ferraris (Ita) b. Richterman/Mulakandov (Isr) 6-2 6-3.
Croazia b. Grecia 3-0
Sophia Santos (Cro) b. Danai Margariti (Gre) 6-1 6-1, Marta Džanic (Cro) b. Lydia Panagiotidou (Gre) 6-2 6-2, Brozina/Džanic (Cro) b. Christopoulou/Panagiotidou (Gre) 5-4 4-1.

FINALE 5°/6° POSTO
Bulgaria b. Portogallo 3-0
Evgeniya Stoyanova (Bul) b. Beatriz Angelico (Por) 5-3 4-1, Kristina Kaneva (Bul) b. Sofia Almeida (Por) 4-0 4-2, Kaneva/Kostova (Bul) b. Angelico/Lima (Por) 4-0 4-1.

FINALE 7°/8° POSTO
Turchia b. Paesi Bassi 3-0
Ecrin Lal Yavuz (Tur) b. Floor van Haaster (Ned) 4-0 2-4 10/7, Ela Duzovalilar (Tur) b. Emma Sanchez (Ned) 4-1 4-1, Bugay/Yavuz (Tur) b. Blaauwwijk/Van Haaster (Ned) 4-1 5-3.

CLASSIFICA FINALE

  1. Italia, Croazia (qualificate per la fase finale).
  2. Israele, Grecia.
  3. Bulgaria.
  4. Portogallo.
  5. Turchia.
  6. Paesi Bassi.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.