Brescia torna Capitale mondiale del tennis under 12: 15 nazioni diverse per Lampo Trophy e Summer Cup

Questo articolo è presentato da:

Nel giro di una ventina di giorni ci sarà la possibilità di osservare talenti di ben quindici nazioni diverse, da Europa, America e Asia. È questa la vittoria più bella per gli eventi under 12 del circuito Tennis Europe che anche quest’anno torneranno a Brescia nel mese di luglio, con la novità di una seconda sede in città al Tennis Forza e Costanza 1911 di via Signorini (in appoggio a quella tradizionale dell’Olimpica Rezzato) e un elenco di richieste di partecipazione ogni anno più lungo. “Tanto che – dice Gianni Capacchietti, anima dei due eventi giovanili per nazioni – per la Lampo Trophy abbiamo dovuto operare una selezione mai vista prima, lasciando fuori a malincuore numerosi paesi”. Vuol dire che sempre più nazioni hanno compreso il valore dell’evento, dal punto di vista sportivo ma ancora di più da quello formativo, perché dà la possibilità a tanti giovani di confrontarsi con i migliori coetanei provenienti da tutto il mondo. Le prime nazioni ad arrivare a Brescia saranno proprio quelle in gara nella ventesima edizione della Lampo Trophy – Nation Cup, che si giocherà da martedì 5 a sabato 9 luglio. Ma l’evento inizierà già lunedì 4, con la cerimonia inaugurale e il sorteggio presso il Majestic House Hotel di Castenedolo, nuova sede operativa della manifestazione. A competere per il titolo maschile e per quello femminile, che nel 2021 finirono nelle mani di Israele e Messico, saranno Italia, Austria, Canada, la debuttante Corea del Sud, Francia, Gran Bretagna, Slovenia e Svizzera, altra nazione alla prima partecipazione.

“Mi piace sottolineare – dice ancora l’organizzatore – la grande internazionalità dell’evento, con al via tre continenti. E potevano essere quattro: purtroppo la richiesta della Nuova Zelanda è arrivata quando avevamo già ufficializzato i paesi partecipanti. Ma ci sarà comunque da sbizzarrirsi, con due debutti di primo piano e anche il ritorno del Canada, che in passato ha portato sui nostri campi due futuri protagonisti del tennis mondiale, come il top-10 Felix Auger-Aliassime e Bianca Andreescu, vincitrice dello Us Open nel 2019”. Dal 20 al 24 luglio, invece, sarà la volta della Summer Cup by Dunlop, nuovo nome del vecchio Nations Challenge, già transitato da Rezzato per quattro volte fra 2017 e 2021. In questo caso a competere saranno solamente le formazioni femminili, sempre otto, che si giocheranno due posti (gli altri sei saranno in palio in manifestazioni identiche, fra Repubblica Ceca, Francia e Polonia) per la fase finale della competizione, in programma dal 4 al 7 agosto ad Ajaccio, in Corsica. In gara, oltre naturalmente all’Italia che dalla provincia di Brescia si è sempre guadagnata uno dei pass per la fase successiva, ci saranno Bulgaria, Croazia, Grecia, Israele, Paesi Bassi, Portogallo e Turchia. “Non vediamo l’ora – chiude Capacchietti – di ritrovare in azione tanti dei possibili protagonisti del futuro, ai quali come sempre garantiremo un’ospitalità di altissimo livello”. Un’altra delle ragioni che ha reso i tornei bresciani un appuntamento imperdibile.

Di seguito potete scaricare tre immagini della presentazione dei due tornei internazionali giovanili

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *